venerdì, 16 novembre, 2018

    GRUPPO SPORTIVO MONDOBICI

    TANTI AUGURI BICICLETTA CON LE TUE 200 CANDELINE

    La nostra beniamina a due ruote quest’estate compie 200 anni: Mondobici le augura una vita lunghissima!

    Noi che per professione ruotiamo attorno a lei, ripercorriamo un po’ della sua storia insieme. Il prototipo è stato ideato dal barone tedesco von Sauerbronn ed era alquanto rudimentale: senza pedali e senza freni.

    Era l’estate del 1817, quando nasceva il suo «democratico cavallo a due ruote». Oggi è simbolo di un lifestyle dedicato al contatto con la natura, al fitness e alla sostenibilità ambientale. La bicicletta, nata a Mannheim dall’invenzione del fantasioso barone Karl Friedrich Christian Ludwig Freiherr Drais von Sauerbronn (più brevemente, Karl Drais) pensata non come gioco di legno o diversivo, bensì come sostituto del cavallo e quindi mezzo di trasporto, non aveva bisogno di nessuna manutenzione, cure, scuderia né stazioni di posta. Questo era il suo valore intrinseco. Il barone aveva un occhio per il taglio delle spese e pensava ai meno abbienti.

    Da allora la «draisina» (così era stata battezzata la prima bici senza pedali né freni) ha percorso ben due secoli! Secoli in cui l’uomo è passato dall’andare a cavallo al guidare un’automobile, ma senza mai mettere da parte lei.

    Il tempo è passato e la draisina si è evoluta prendendo tante forme fino ad arrivare alle bici contemporanee: un mix di design, estetica, tecnologia high tech e avanguardia futuristica. Adatte a tutti: a chi fa sport e compete, a chi pedala in compagnia, a chi vuole tenersi in forma, a chi la usa come mezzo di trasporto.

    Il movimento è la sua essenza, infatti, non a caso, il genio di Albert Einstein diceva che «Le persone sono come le biciclette: riescono a mantenere l’equilibrio solo se continuano a muoversi».

    Si cresce e si rimane stabili solo se si continua a pedalare: la bici ci offre anche insegnamenti di vita. Piace anche per questo, per la sua filosofia, a scienziati, intellettuali, uomini politici, gente comune e artisti. È sinonimo d’avventura, di libertà, di autonomia, di ribellione e di anticonformismo. Una tendenza, l’andare in bici, che per molti è diventata un’autentica filosofia di vita e di viaggio. Oggi bicicletta è sinonimo di eleganza di vita e di pensiero. In sella si va lontano. Anche con la testa. Un recente rapporto di Legambiente pone Pesaro e Bolzano al top nella classifica delle città più bike friendly d’Italia.

    COME LA FESTEGGIANO IN PATRIA?

    Il giubileo di Mannheim: in suo onore, la città natale allestisce la mostra «2 Ruote – 200 anni», fino al 25 giugno al Technoseum: 100 esemplari e 175 oggetti sullo sviluppo tecnico, storico e sociale della bicicletta.

    Sarà possibile percorrere tracciati evocativi e panoramici, in nostalgia dei tempi antichi, lontani dalle attuali atmosfere della prima Drais-Route: 14 chilometri dal centro di Mannheim al sobborgo di Schwetzinger, ieri tra prati e locande, oggi tra quinte di fast food e insegne cinesi. Mannheim celebra il compleanno con un giubileo affollato di meeting, festival e incontri a tema.

    Per noi e il nostro team, la bici è motivo di condivisione: le sue ruote fanno girare la nostra passione a velocità impensate!

    0 Comments

    Leave a Comment

    SEGUICI SU FACEBOOK

    E-Commerce

    vendita biciclette online

    LINK UTILI


     

    ISCRIZIONI

    Contatti

    Via Metauro 14 - 61033 Fermignano PU
    info@mondobicistore.com
    0722 330443